Riallineamento delle competenze nell'ambito dell'assistenza domiciliare COD 188416

anziana con assistente
Nella cura della persona anziana, l'assistenza domiciliare ha dimostrato di avere, nel tempo, molteplici vantaggi economici e nella condizione di salute del malato. Un buon servizio di assistenza domiciliare, infatti, è meno costoso per le istituzioni e riesce a diminuire il numero dei ricoveri nelle strutture sanitarie, che hanno un tariffario giornaliero ben più elevato... Corso_Terminato

Start

End

FINALITA’

Nella cura della persona anziana, l’assistenza domiciliare ha dimostrato di avere, nel tempo, molteplici vantaggi economici e nella condizione di salute del malato. Un buon servizio di assistenza domiciliare, infatti, è meno costoso per le istituzioni e riesce a diminuire il numero dei ricoveri nelle strutture sanitarie, che hanno un tariffario giornaliero ben più elevato. E’ necessario, però, che il servizio sia attuato da persone preparate allo svolgimento del lavoro in casa, con le sue caratteristiche peculiari di ingresso in uno spazio privato di vita del paziente, con la partecipazione a dinamiche familiari preesistenti, la mancanza di un’equipe di supporto sul luogo di lavoro e di alcune strumentazioni sanitarie. Entrare nella casa del malato, richiede delle competenze specifiche riguardanti la gestione della relazione con il paziente e con la famiglia, oltre che una capacità di lavorare in rete. Queste specifiche conoscenze sono fondamentali per garantire la qualità dell’intervento domiciliare che si differenzia dall’assistenza istituzionalizzata non solo per la percezione che il malato ha della sua condizione di salute, dato dalla permanenza in casa, ma anche per il rapporto umano che il paziente ha con la persona che quotidianamente lo assiste. Quest’ultima, infatti, diventa riferimento anche nel dialogo tra i diversi professionisti che si occupano della persona: l’assistente domiciliare spesso consiglia la famiglia e il malato nella gestione dei rapporti con i medici, nel reperimento di protesi e ausili sanitari, nonché nello svolgimento di pratiche burocratiche inerenti all’esercizio di diritti legati alla condizione di non autosufficienza. Con la partecipazione della cooperativa “Progetto Solidarietà” al progetto Home Care Premium IMPS, si è rilevata la necessità di incrementare le conoscenze dei lavoratori circa lo svolgimento dell’assistenza domiciliare, come specificato nel bando inerente. Seppur la cooperativa abbia a disposizione personale qualificato OSS e OSA, la collocazione lavorativa domiciliare, richiede un approfondimento e aggiornamento delle conoscenze specifiche circa le difficoltà e le risorse presenti nella gestione domestica dell’anziano poiché corsi di qualifica focalizzano la loro attenzione sul lavoro all’interno delle strutture all’interno delle quali, fino a poco tempo fa, veniva assorbita la maggior parte dei professionisti. La sensibilizzazione degli operatori a tematiche strettamente connesse al lavoro domiciliare risulta essere il fabisogno formativo all’origine della stesura di questo progetto.

MORE DETAIL

20 − quindici =

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 3 =