Il progetto A.R.T affronta la tematica dei vecchi mestieri che si stanno perdendo, in special modo del settore dell’artigianato. L’obiettivo principale è quello di conservare e far rivivere vecchie tradizioni artigianali che stanno scomparendo nella maggior parte dei paesi europei. La maggior parte di questi antichi mestieri erano strettamente legati a tradizioni locali secolari. La conservazione degli antichi mestieri è direttamente collegata al rispetto dell’ambiente e della cultura locale, spesso minacciati da uno sviluppo industriale senza freni. Uno degli aspetti più rilevanti del progetto è quello di aiutare le nuove generazioni ad acquisire una buona conoscenza dei vecchi mestieri, attraverso lo sviluppo e il rafforzamento del legame fra le nuove generazioni e gli anziani. Il progetto si rivolge inoltre alle persone di origine straniera che vogliano approfondire le attività artigianali, tipiche del territorio in cui hanno scelto di vivere. Per quanto concerne il contesto europeo, A.R.T mira a riscoprire e analizzare gli antichi mestieri, oltre ad evidenziare le principali differenze e somiglianze presenti, in quest’ambito, nei paesi del partenariato. Il partenariato è composto da diversi paesi europei, che scambieranno la loro esperienza e confronteranno le principali differenze storiche, etnografiche, economiche, sociali e culturali. Le principali fasi del progetto sono le seguenti:

1) uno studio comparativo degli antichi mestieri in via di scomparsa;

2) scelta degli antichi mestieri più rappresentativi in ciascun paese partecipante;

3) organizzazione di seminari di contatto rivolti ai giovani, adulti e stranieri che abbiano interesse a seguire un corso di formazione tenuto da artigiani anziani esperti;

4) corso intensivo pratico per il trasferimento delle competenze sulle antiche professioni, con l’uso addizionale di tecniche innovative;

5) distribuzione dei risultati a livello europeo attraverso la creazione di un manuale finale e sito web con i prodotti e i risultati del progetto.