La salute e la sicurezza sul lavoro rappresentano, oggigiorno, uno dei campi più interessanti e oggetto di analisi nell’ambito della politica sociale dell’Unione Europea. In base alle indagini e ai dati più recenti, gl’incidenti gravi o addirittura mortali nel settore dell’edilizia costituiscono, purtroppo, un serio problema da affrontare in molti paesi dell’Unione. Il nostro progetto mira ad analizzare e confrontare le diverse legislazioni nazionali e i metodi di formazione previsti nel settore della sicurezza al fine di prevenire e ridurre gli incidenti in quest’ambito. In molti paesi, i lavoratori più colpiti sono generalmente operai del settore edilizio poco qualificati o immigrati, i quali lavorano spesso in condizioni poco sicure; per cui questo progetto e le attività previste sono principalmente rivolte a questo gruppo di utenti. Il numero d’incidenti, in questo settore, varia parecchio da un paese ad un altro, così si sono scelti paesi in cui la percentuale d’incidenti sul lavoro, nell’ambito delle costruzioni, diverge considerevolmente. Le principali fasi del progetto saranno le seguenti:

1) analisi e definizione di materiali formativi comuni a tutti i paesi partner al fine di prevenire e ridurre gli incidenti nel settore dell’edilizia.

2) Scelta di un gruppo pilota composto da lavoratori immigrati per la sperimentazione di una nuova metodologia formativa nel settore della sicurezza sul lavoro.

3) Distribuzione dei risultati a livello europeo attraverso la creazione di un manuale finale e un sito web dedicato ai prodotti e alle attività del progetto

sedici − undici =

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + diciotto =