PSICOARITMETICA

«Per Maria Montessori la matematica è la chiave di lettura della realtà.
L’ uomo stesso ha una mente logico matematica che può essere ulteriormente sviluppata attraverso l’utilizzo di materiale scientifico»

corsi MIUR

 

SCADENZA ISCRIZIONI 07/03/2020 POSTICIPATA A DATA DA DEFINIRE

 

Finalità e obiettivi
Il bambino possiede delle guide interiori, i periodi sensitivi, che lo spingono a cercare nell’ambiente ciò su cui polarizzare l’attenzione. Il compito dell’adulto, pertanto, è maieutico, ovvero non deve spiegare, dato che il bambino ha già qualcosa di innato, ma deve predisporre l’ambiente in modo tale che il bambino da solo riesca a polarizzare la sua attenzione su un oggetto e successivamente, con la percezione, riesca a sviluppare la sua mente matematica.
L’approccio montessoriano alla matematica è prima di tutto percettivo-sensoriale e psicomotorio: questo suo pensiero è molto vicino a quanto diffuso in questi ultimi anni dalle neuroscienze con la scoperta dei neuroni a specchio.
Finalità principale di questo corso di formazione è di consolidare negli insegnanti questi principi fondamentali e fornirgli ulteriori sviluppi e strategie per l’utilizzo corretto e continuativo del materiale strutturato della psicoaritmetica.
Il corso si pone come obiettivi
• di ripercorrere velocemente quelli che sono i tre piani della psicoaritmetica
• di trattare alcuni materiali specifici e di presentare il loro sviluppo in verticale
• di trattare alcuni materiali strutturati più avanzati che, a volte, risultano più complessi durante i corsi di formazione.

Durata: Il corso ha una durata di 20 ore

Programma
– Introduzione alla Psicoaritmetica
– Analisi dei contenuti
– Presentazione generale dei tre piani e dei materiali strutturati appartenenti
– Il sistema decimale delle perle dorate : presentazione, sviluppi ed esercizi paralleli
– Esercizi con i bastoncini di perle colorate: serpenti, studio delle proprietà delle operazioni, decanomi
– Scacchiere della moltiplicazione (numeri interi numeri decimali), potenze e esercizi
– Estrazione della radice quadrata (esercizi preparatori, I e II tavola)
– Strutturazione degli eserciziari graduati